Background Color:
 
Background Pattern:
Reset
it-ITen-US
it-ITen-US
Ricerca

News di settore - da Indexfood.it

BeviRiso: piacere e benessere senza lattosio

BeviRiso: piacere e benessere senza lattosio
IndexFood.

Natura Nuova Bio presenta una bevanda a base di riso biologico italiano

logo Natura Nuova

Buona, fresca e funzionale: è BeviRiso di Natura Nuova Bio, piacevole e nutriente bevanda a base di riso biologico italiano. BeviRiso rappresenta un’alternativa vegetale per chi è intollerante al latte vaccino (è privo di lattosio), ma anche per tutti coloro che vogliono seguire un’alimentazione sana ed equilibrata, senza per questo rinunciare al piacere del palato.

Naturalmente dolce, senza zuccheri o dolcificanti aggiunti, BeviRiso può essere consumato fresco come bevanda, ma può essere utilizzato anche come ingrediente per salse, besciamelle, torte, budini e tutti i tipi di dolci vegetariani e vegani.

BeviRiso Natura Nuova BioBeviRiso è ottenuto tramite un processo produttivo innovativo nel quale i chicchi di riso vengono lavorati interi per conservare il più possibile tutte le principali proprietà e i valori nutritivi della materia prima. Il riso contiene le vitamine del gruppo B, PP, K, E, oltre a potassio, calcio e fosforo.

Confezione da 500 ml. Prezzo consigliato al pubblico € 1,49.

Natura Nuova Bio è un marchio di Natura Nuova.

13 luglio 2018

BeviRiso: piacere e benessere senza lattosio
IndexFood.

venerdì 13 luglio 2018/Autore: Indexfood/Numero di visualizzazioni (14)/Commenti (0)/
Tags:

Brexit, Giansanti (Confagricoltura): proposte May strategiche per l’agroalimentare italiano

Brexit, Giansanti (Confagricoltura): proposte May strategiche per l’agroalimentare italiano
IndexFood.

“Proposte May strategiche per l’agroalimentare italiano”

logo Confagricoltura

“Per il sistema agro-alimentare italiano una “Soft Brexit” rappresenta un interesse strategico. Prima di tutto, per la necessaria continuità degli scambi commerciali senza dazi e barriere non tariffarie e, in secondo luogo, per la tutela delle nostre denominazioni di origine. Per questo, auspichiamo che il Libro Bianco presentato dalla signora May venga approvato nei prossimi giorni dalla Camera dei Comuni”.

E’ questo il commento del presidente di Confagricoltura, Massimiliano Giansanti, sui contenuti del Libro Bianco messo a punto dal governo di Londra per regolare i rapporti in materia di agricoltura e alimentazione dopo la formale uscita dalla UE il 29 marzo dell’anno venturo.

“L’area di libero scambio – ha proseguito Giansanti – dovrà evitare l’imposizione delle tariffe doganali sui prodotti agricoli e alimentari previste dall’Organizzazione mondiale del commercio. E il Regno Unito dovrà riconoscere la normativa europea sulle denominazioni d’origine, geografiche e di qualità, senza eccezioni, vista la situazione assolutamente particolare dell’intesa tra Londra e Bruxelles rispetto agli altri accordi di libero scambio sottoscritti dall’Unione”.

logo ConfagricolturaA questo riguardo, Confagricoltura fa notare che il mercato britannico è largamente dipendente dalle produzioni in arrivo dai Paesi membri della UE. Per il settore ortofrutticolo, ad esempio, l’incidenza sul totale delle importazioni supera l’ottanta per cento, per un valore di 4 miliardi di euro l’anno.

“I tempi sono stretti – ha sottolineato il presidente di Confagricoltura – visto che l’intesa sul periodo transitorio dopo la Brexit deve essere raggiunta subito dopo la pausa estiva, per consentire le ratifiche parlamentari in tempo utile. Senza un accordo, tra meno di un anno, il Regno Unito sarebbe un Paese terzo, con effetti assolutamente negativi per il sistema agroalimentare europeo”.

Confagricoltura ricorda che le esportazioni di prodotti agro-alimentari italiane sul mercato britannico ammontano a 3,5 miliardi di euro l’anno. Vini e ortofrutticoli i prodotti più venduti, con un’incidenza di circa il cinquanta per cento sul totale.

Roma, 13 luglio 2018

Brexit, Giansanti (Confagricoltura): proposte May strategiche per l’agroalimentare italiano
IndexFood.<

venerdì 13 luglio 2018/Autore: Indexfood/Numero di visualizzazioni (14)/Commenti (0)/
Tags:

Rete 5G, Confagricoltura: “Serve la totale copertura delle aree rurali del Paese”

Rete 5G, Confagricoltura: “Serve la totale copertura delle aree rurali del Paese”
IndexFood.

“Serve la totale copertura delle aree rurali del paese se vogliamo sviluppare agricoltura di precisione, robotica, tracciabilità e servizi on line”

logo Confagricoltura

“Per il sistema Italia è fondamentale la rete mobile 5G. Positivo che sia tra le priorità del governo, con il bando di gara per l’assegnazione delle frequenze, che permetterà l’adozione su larga scala del nuovo standard di rete”.

Lo ha detto il presidente di Confagricoltura Massimiliano Giansanti, in relazione all’annuncio del ministro dello Sviluppo Economico Di Maio del bando di gara per le frequenze del 5G.

 “Auspichiamo – ha proseguito Giansanti – che anche le zone rurali del Paese abbiano la possibilità di utilizzare pienamente le opportunità offerte dal nuovo standard 5G. Sono ancora molte le aziende agricole che, a causa di ritardi infrastrutturali, non hanno accesso nemmeno alla rete 4G”.

logo Confagricoltura “Il 5G – ha osservato il presidente di Confagricoltura – avrà un’importanza senza precedenti su molti aspetti dalla vita quotidiana dei cittadini, delle attività economiche. E l’agricoltura è uno dei comparti che potrebbe avvantaggiarsi maggiormente dalla disponibilità di connessioni e cultura digitale”.

Cambierà, ad avviso di Confagricoltura, il modo in cui anche gli agricoltori si rapporteranno alla tecnologia ed al mondo smart, facilitando l’introduzione di importanti innovazioni quali l’internet of things, la realtà virtuale, la robotica più avanzata, la blockchain che permetterà nuove soluzioni nella tracciabilità dei prodotti.

Tutte tecnologie che permetteranno di aumentare la competitività delle imprese, diminuire i costi di produzione, di fornire food service sempre più vicini alle esigenze dei consumatori, di sviluppare servizi diretti online tra agricoltori e consumatori e, nello stesso tempo, di garantire una sempre maggiore sostenibilità ambientale.

“L’agricoltura – ha concluso il presidente di Confagricoltura – deve uscire dal digital divide e cogliere in pieno le opportunità offerte dal 5G”.

Roma, 13 luglio 2018

Rete 5G, Confagricoltura: “Serve la totale copertura delle aree rurali del Paese”
IndexFood.

venerdì 13 luglio 2018/Autore: Indexfood/Numero di visualizzazioni (11)/Commenti (0)/
Tags:

Agrinsieme: voucher, bene Di Maio su reintroduzione

Agrinsieme: voucher, bene Di Maio su reintroduzione
IndexFood.

Agrinsieme: voucher, bene Di Maio su reintroduzione

 

“Esprimiamo soddisfazione per le parole del Ministro dello Sviluppo economico e del Lavoro Luigi Di Maio, che si è detto favorevole alla reintroduzione dello strumento dei voucher”. Così il coordinamento di Agrinsieme, che riunisce Cia-Agricoltori Italiani, Confagricoltura, Copagri e Alleanza delle Cooperative Italiane dell’agroalimentare.

“Concordiamo in particolare col Ministro quando afferma che i voucher ‘possono servire a settori come l’agricoltura e il turismo, per specifiche competenze’; le imprese agricole, infatti, hanno bisogno di flessibilità e di strumenti che si adattino a tale caratteristica, quali i voucher, che nelle intenzioni del governo saranno introdotti nel cosiddetto Dl dignità”, prosegue il coordinamento.

“Il ripristino dei voucher, strumento di valido ausilio all’emersione del lavoro sommerso e che si è rivelato di fondamentale importanza per molte forme di lavoro occasionale, va a colmare una carenza normativa, venutasi a creare dopo la loro abolizione”, aggiunge Agrinsieme.

logo Agrinsieme“Sosteniamo ogni iniziativa finalizzata a combattere lo sfruttamento della manodopera in agricoltura e, più in generale, qualsiasi fenomeno di lavoro irregolare che si traduca anche in concorrenza sleale verso quelle imprese che operano nella legalità”, continua il coordinamento.

“È ora necessario – conclude Agrinsieme – che questa apertura di Di Maio, che fa seguito alle numerose dichiarazioni del medesimo tenore rilasciate dal Ministro delle Politiche Agricole Gian Marco Centinaio, si traduca presto in realtà; nelle campagne è già iniziato il periodo delle grandi raccolte, siamo ormai prossimi all’inizio della vendemmia e c’è quindi maggiore richiesta di manodopera agricola. In tal senso il Dl Dignità, che presto vedrà avviato il suo iter di conversione, è un’opportunità da cogliere con decisione”.

Agrinsieme è costituita dalle organizzazioni professionali Cia, Confagricoltura, Copagri e dalle centrali cooperative Confcooperative FedAgriPesca, Legacoop Agroalimentare e Agci Agrital, a loro volta riunite nella sigla Alleanza Cooperative Italiane – Settore Agroalimentare. Il coordinamento Agrinsieme rappresenta oltre i 2/3 delle aziende agricole italiane, il 60% del valore della produzione agricola e della superficie nazionale coltivata, oltre 800mila persone occupate nelle imprese rappresentate.

Roma, 12 luglio 2018

Agrinsieme: voucher, bene Di Maio su reintroduzione
IndexFood.

giovedì 12 luglio 2018/Autore: Indexfood/Numero di visualizzazioni (13)/Commenti (0)/
Tags:

La linea Dressing Develey scala le vette del gusto con 5 magnifiche specialità

La linea Dressing Develey scala le vette del gusto con 5 magnifiche specialità
IndexFood.

I gusti sfiziosi dei nuovi Dressing, 100% ingredienti naturali ed ora nel formato da 230ml, rivoluzioneranno la voglia di assaporare fresche e accattivanti ricette.
Ci attende una primavera saporita e leggera, naturalmente di successo

slogan Develey

Si sono vestite a nuovo e sono pronte ad entrare in azione sotto il segno della versatilità: questa primavera Develey proietta sulla tavola degli italiani le 5 Magnifiche Specialità della nuova Linea Dressing, condimenti versatili e gustosi con ingredienti 100% naturali, una vera e propria squadra di eroine del gusto!

Prodotti solo con ingredienti di prima qualità, saranno infatti Dressing Yogurt, Dressing Erbette, Dressing Caesar, Dressing Tzatziki e Dressing Cocktail, a invadere di piacere le pietanze, offrendo ciascuno un gusto diverso e incredibile, che sconfiggerà la routine ed asseconderà la voglia di assaporare qualcosa di inaspettato e assolutamente strepitoso!

Esaltare il carattere delle più diverse specialità gastronomiche, dalle verdure ai piatti di pesce, carne, legumi, uova, finger food e molto altro, è solo il punto di partenza delle nuove salse della Linea Dressing che sono prodotte con meno grassi e meno calorie rispetto alle ricette tradizionali! Tutte le referenze garantiscono l’alta qualità delle materie prime, selezionate in base ai più severi standard qualitativi, sono prive di glutine, conservanti, coloranti ed esaltatori di sapidità, ideali anche per un’alimentazione vegetariana.

Adattabili e gustosi, i condimenti della gamma Dressing mirano a scatenare l’innovazione in cucina e favorire il piacere. Dressing con Yogurt, dalla consistenza particolarmente cremosa e dal sapore acidulo, è ideale per insalate verdi, radicchio, cetrioli e patate; Dressing Erbette, con il profumo delle erbe aromatiche, tra cui aneto, prezzemolo ed erba cipollina impreziosisce tutti i tipi di verdura ed è ottimo anche per sfiziosi involtini di zucchine, robiola e prosciutto;

Linea Dressing Develey

giovedì 12 luglio 2018/Autore: Indexfood/Numero di visualizzazioni (14)/Commenti (0)/
Tags:
RSS
First 234567891011 Last