Background Color:
 
Background Pattern:
Reset
it-ITen-US
it-ITen-US
Ricerca

News di settore - da Indexfood.it

San Benedetto disseta gli atleti della 19a Padova Marathon

San Benedetto disseta gli atleti della 19a Padova Marathon
IndexFood.

La Total Beverage Company Veneta in prima linea all’appuntamento podistico con Acqua “Progetto Ecogreen”

Siamo al countdown per la 19ᵃ edizione della Padova Marathon, in programma Domenica 22 Aprile, cui non può mancare la partecipazione di Acqua Minerale San Benedetto che si riconferma sponsor ufficiale, anche in virtù del suo continuo impegno nel diffondere e sostenere la cultura di uno stile di vita sano.

L’Azienda di Scorzè disseterà tutti i partecipanti della gara podistica con l’acqua minerale nel formato da mezzo litro dell’innovativa linea di bottiglie “Progetto Ecogreen” dedicata a chi ama la natura. Una sfida lunga 42 km che prosegue poi con i 21 km della mezza maratona di Abano Terme, per giungere al traguardo finale nella grande e suggestiva cornice di Piazza Prato della Valle.

La linea “Progetto Ecogreen”, che comprende anche i formati da 1L “Easy” e quelli famiglia da 1,5L e 2L, rappresenta la generazione di bottiglie di acqua minerale studiata per contribuire a preservare le risorse del nostro pianeta: la prima linea di prodotti in Italia a ricevere dal Ministero dell’Ambiente il logo del Programma per la valutazione dell’impronta ambientale. Una generazione di bottiglie di acqua minerale ad emissioni di CO² eq. completamente compensate, costituita da contenitori ancora più leggeri, che utilizzano fino al 50% di R-PET (PET rigenerato).

La Maratona di Padova nasce nel 2000, per celebrare il Giubileo. Il suo percorso, nelle prime 11 edizioni, prevede la partenza da Vedelago, in provincia di Treviso, e l’arrivo a Padova, in Prato della Valle. L’originaria “ricetta” della Maratona ha avuto la capacità di evolversi in direzione degli interessi dei nuovi appassionati. Tre, in particolare, i momenti da citare: la mezza maratona Camposampiero-Padova introdotta dal 2009, in occasione della decima edizione dell’evento; la svolta del 2011, con il primo cambio di percorso della gara da 42,195 chilometri – e la partenza spostata a Campodarsego –; infine l’evoluzione dell’edizione 2016, con partenza e arrivo a Padova per la prova principale, dopo essere transitati attraverso i comuni di Rubano, Selvazzano, Teolo e Abano Terme, e la mezza maratona che scatta proprio da Abano.

Scorzè (Ve), 19 Aprile 2018

San Benedetto disseta gli atleti della 19a Padova Marathon
giovedì 19 aprile 2018/Autore: Indexfood/Numero di visualizzazioni (45)/Commenti (0)/

Tags:

CFT Group’s Macropak aseptic filler gets the F.D.A approval

CFT Group’s Macropak aseptic filler gets the F.D.A approval
IndexFood.

During the last months CFT Group’s Macropak AF/2 Aseptic Filler has been tested and checked by the American Food and Drug Administration (F.D.A), and has finally gotten the compliancy approval, by obtaining the relevant certification. In the U.S.A the filling of low acid products, such as fruits and vegetables having a pH of 4,5 or above, is regulated by the F.D.A, who guarantees that the most severe safety and hygiene standards are met by any equipment involved in the industrial process.

I.E.H. Laboratories and Consulting -the agency in charge of issuing the F.D.A compliancy- has been collecting and evaluating all results from CFT Group’s R&D Department tests realized on the Macropak AF/2. After a meeting with the Authority experts, our engineers and technicians have worked together to properly set the machine’s performances, by carefully following I.E.H. directions to finally be 100% compliant with all the required standards.

F.D.A APPROVAL: WHAT IT MEANS

As its mission states, the American Food and Drug Administration “is responsible for protecting the public health […] by ensuring the safety of our nation’s food supply, cosmetics, and products that emit radiation”. Systems and technologies of the Food Processing industry too, including the filling of low acid products, are regulated by this Authority.

The F.D.A approval is therefor of paramount important since all companies who export Food products to the U.S “must provide to F.D.A information related to the specific products and the manufacturers of the products”.

MACROPAK AF/2 ASEPTIC FILLER

Macropak AF/2 is a two heads filler for packing semi-finished or finished food products, liquid, semi-liquid, highly viscous products or containing pieces, in pre-sterilized bags.

giovedì 19 aprile 2018/Autore: Indexfood/Numero di visualizzazioni (41)/Commenti (0)/

Tags:

Streetfood e Libando: a Foggia il successo del Cibo di Strada

Streetfood e Libando: a Foggia il successo del Cibo di Strada
IndexFood.

Dal 20 al 22 aprile nel centro di Foggia i migliori cibi di strada del mondo di Streetfood

Prosegue la collaborazione con l’evento che animerà ancora una volta le piazze del centro di Foggia. Oltre 50 cibi di strada che incontreranno le migliaia di visitatori

Dal 20 al 22 aprile il cibo di strada con la tendina, quello firmato Streetfood, sarà protagonista per il quinto anno a Foggia con “Libando, viaggiare mangiando”, in programma nel capoluogo pugliese in sei diverse piazze e varie vie del centro storico. Una di queste, appunto piazza Duomo e tutta via Duomo, sarà ancora una volta animata dai sapori dei migliori cibi di strada da tutta Italia e dal mondo proposti e certificati dall’Associazione nazionale Streetfood che per l’occasione organizzerà uno Streetfood Village con oltre 50 cibi presenti. «Streetfood ha contribuito già dalla prima edizione a contraddistinguere con la tendina l’area del cibo di strada registrando fin da subito numeri di affluenza con cifre a 4 zeri facendo dell’evento un punto di riferimento a livello nazionale – spiega il presidente di Streetfood, Massimiliano Ricciarini – e determinante è stata la sinergia e collaborazione con l’organizzazione tutta al femminile dell’associazione locale “Di Terra Di Mare” nelle persone di Ester Fracasso e Maria Pia Liguori che si impegna quotidianamente per lo sviluppo culturale e turistico della Capitanata».

I cibi di strada presenti
Non mancano i cibi di strada della tradizione come lo street food tradizionale siciliano: Pane e panelle, pane ca’ meusa, arancine e cannoli; dalla Campania la pasticceria tradizionale con le sue sfogliatelle e babà oltre a Caciocavallo impiccato dell’Irpinia. Impera la Puglia tra la Valle d’Itria e la Capitanata: Bombette di Alberobello e zampina, puccia con polpo, riso patate e cozze e focaccia barese dall’area di Barletta-Andria-Trani e la focaccia di grano arso condita con prodotti tradizionali e i mitici panzerotti. Determinante è anche la presenza di cibi etnici: dalla più europea paella valenciana e sangria ai cibi del Sudamerica come l’asado argentino e le empanadas e le arepas del Venezuela a base di pasta di mais e quindi senza glutine. Dall’estero anche Pulled Pork e RIbs, cottura al Barbecue a bassa temperatura, tipica statunitense ma con prodotto tutto italiano come la carne di mora romagnola. Il tutto annaffiato da ottima birra artigianale selezionata da Streetfood. Nella mappa allegata si trova l’elenco completo dei cibi e loro ubicazione.

giovedì 19 aprile 2018/Autore: Indexfood/Numero di visualizzazioni (39)/Commenti (0)/

Tags:

Cesare Carbone del Ristorante Manuelina di Recco è il nuovo Presidente dell’Unione Ristoranti Buon Ricordo

Cesare Carbone del Ristorante Manuelina di Recco è il nuovo Presidente dell’Unione Ristoranti Buon Ricordo
IndexFood.

Per la prima volta, eletta alla vice presidenza una donna,Giovanna Guidetti dell’Osteria La Fefa di Finale Emilia

Cesare Carbone, 43 anni, del Ristorante Manuelina di Recco (Ge) è il nuovo Presidente dell’Unione Ristoranti Buon Ricordo. Ad affiancarlo, nei prossimi 3 anni, sarà il Consiglio Direttivo composta da Vincenzo Barbieri del Ristorante Barbieri di Altomonte (CS), Carlo Bianconi del Ristorante Granaro del Monte di Norcia (PG), Giorgio Borin del Ristorante La Montanella di Arquà Petrarca (PD), Sergio Carboni della Locanda Degli Artisti di Cappella de’ Picenardi (CR), Domenico De Gregorio del Ristorante Lo Stuzzichino di Sant’Agata sui Due Golfi (NA), Genuino Del Duca del Ristorante Enoteca Del Duca di Volterra (PI), Franco Marini del Ristorante Là di Moret di Udine (UD) e Massimiliano Masuelli della Trattoria Masuelli S. Marco di Milano (MI).

Il Presidente Cesare Carbone

Per la prima volta nella sua storia, il Buon Ricordo ha alla vice presidenza una donna, Giovanna Guidetti dell’Osteria La Fefa di Finale Emilia (MO). Come Segretario generale operativo è stato scelto dal Presidente Luciano Spigaroli del Ristorante Al Cavallino Bianco di Polesine Zibello (PR).

“Siamo consapevoli dell’importanza dell’Unione Ristoranti Buon Ricordo per la gastronomia italiana: è stata la prima associazione fra ristoratori nata in Italia, nel lontano 1964, e ha fatto veramente la storia della nostra ristorazione di qualità, difendendo e valorizzando – quando non era assolutamente di moda e non si aveva la consapevolezza del loro grande valore gastronomico e culturale – le peculiarità delle tante e diverse cucine della penisola, che rischiavano di diventare marginali, se non addirittura a volte scomparire” dice Cesare Carbone “Siamo però anche consci che il mondo della ristorazione in questi anni è radicalmente cambiato, e sta cambiando significativamente anche ora: stiamo perciò già lavorando attorno a nuovi spunti che ci permettano di intercettare tendenze e richieste del mercato, per continuare ad essere interpreti della migliore cucina di qualità e dell’accoglienza Made in Italy e dare al Buon Ricordo una veste contemporanea. Il tutto, rinsaldando sempre di più quel forte legame di amicizia che ci lega: siamo un gruppo di amici con lavorano insieme, con filosofia e obbiettivi comuni.”

giovedì 19 aprile 2018/Autore: Indexfood/Numero di visualizzazioni (41)/Commenti (0)/
Tags:

Assosementi: l’Agricoltura 4.0 inizia dal seme

Assosementi: l’Agricoltura 4.0 inizia dal seme
IndexFood.

“Non è possibile parlare di innovazione in agricoltura senza partire dal seme”. Con queste parole il Presidente di Assosementi, Giuseppe Carli, ha aperto l’incontro pubblico “Comunicare l’innovazione” svoltosi oggi a Bologna a margine dell’assemblea annuale dell’associazione che riunisce le aziende sementiere in Italia.

“La percezione dell’agricoltura sta evolvendo e con essa anche il modo di comunicarla: si sta abbandonando finalmente l’idea di un’agricoltura slegata dai progressi della scienza e della tecnologia.

Giuseppe Carli presidente Assosementi

I consumatori oggi chiedono all’agricoltura prodotti sani, sostenibili e con proprietà nutrizionali specifiche: in una parola innovativi. Il compito delle aziende sementiere è quello di dare risposte a queste domande”, ha proseguito Carli. “La tecnologia contenuta in un seme è pari a quella racchiusa in un microchip. Il contenuto di innovazione, di ricerca in campo genetico e di sperimentazione contenute nelle sementi sono di una complessità stupefacente, frutto del lavoro di generazioni di studiosi che troppo spesso vengono dimenticati”, ha detto Carli. Penso in primo luogo alla figura del grande genetista italiano, Nazareno Strampelli, precursore della Rivoluzione Verde, colui che ha gettato le basi per i nuovi metodi di innovazione vegetale”.

“Il settore sementiero in Italia investe in ricerca e sviluppo il 15% del fatturato annuale, con l’obiettivo di dare vita a varietà che possono generare valore aggiunto per tutta la filiera, ha aggiunto Carli. La sfida di garantire entro il 2050 l’accesso al cibo a 10 miliardi di persone sta diventando centrale nel dibattito pubblico. È necessario ora un passo ulteriore e fare capire all’opinione pubblica che per vincere questa sfida c’è bisogno dell’innovazione vegetale e che dunque il contributo dell’industria sementiera è fondamentale”.

L’incontro pubblico che ha aperto l’assemblea di Assosementi è stato un momento di confronto e approfondimento sul ruolo dell’innovazione in agricoltura e sul modo di comunicare agli attori della filiera e all’opinione pubblica i risultati che si possono ottenere grazie alla tecnologia, creando un dialogo fatto di corrette informazioni e privo di pregiudizi. Oltre a Giuseppe Carli, al dibattito ha preso parte Massimiliano Franz, Head of Communication di Carraro Group, Vittoria Brambilla, dell’Università degli studi di Milano, Cesare Accinelli, dell’Università di Bologna, e Romeo Broglia di A.D. Aerodron.

AssosementiAssociazione Italiana Sementi – rappresenta a livello nazionale il settore sementiero: costitutori di varietà vegetali, aziende produttrici di sementi e aziende distributrici di s

giovedì 19 aprile 2018/Autore: Indexfood/Numero di visualizzazioni (48)/Commenti (0)/
Tags:
RSS
12345678910 Last
sexy milf women real porn videos milf porn the most beautiful ass fucking women xvideos anal porn The only address to watch blonde fuck is anal hard fuck blonde porn sensual best teen anal porn fucsk teen porn hard anal sex teen sex