Background Color:
 
Background Pattern:
Reset
it-ITen-US
it-ITen-US
Ricerca

News di settore - da Indexfood.it

Ritorna la Sassofest, la Festa della Birra più seguita della provincia di Bologna

Ritorna la Sassofest, la Festa della Birra più seguita della provincia di Bologna
IndexFood.

Sassofest: il festival della birra più seguito di tutta la provincia di Bologna

logo Sassofest

Torna anche quest’anno dal 19 al 22 luglio a Sasso Marconi (Bologna) ‘Atuttabirra – Sassofest‘, il festival della birra più seguito di tutta la provincia di Bologna.
Anche quest’anno per la 24^ edizione, seguendo la tradizione saranno 4 i giorni del ‘Festival della Birra’.

Serate diverse, sotto le stelle, con musica e birra fresca, faranno da cornice al magnifico parco Marconi affacciato sulla vallata del fiume Reno, situato nella zona centrale del paese. Il Sassofest offrirà l’opportunità di degustare una varietà di birre selezionate, anche artigianali, e prelibatezze culinarie, accompagnate da buona musica, divertimento e spettacoli.

Sassofest‘Atuttabirra – Sassofest’ proporrà la degustazione di birre che vanno dalle classiche Lager, alle Pils, birre a bassa fermentazione, di color oro pallido e in genere molto luppolate, che conferiscono un tocco amarognolo in più. Disponibili anche le Weizen (Weisse), birre di frumento tedesche, leggermente asprigne e dorate con una abbondantissima schiuma, le Stout (la famosa birra nazionale ir

landese, scurissima, con una schiuma abbondante e cremosa prodotte con orzo torreffatto e caramello), le Ipa, oltre alle Pale Ale e le birre artigianali.

Alcune delle birre disponibili al festival sono prodotte dal Birrificio Italiano, come l’Asteroid 56013, fino alle più ricercate artigianali realizzate da micro birriffici e birrifici artigianali, tra cui il Birrificio I Due Mastri, il Birrificio Della Futa, StataleNove, Il Gaggiolino e Petroniano.

Ad intrattenere le serate durante la cena vi saranno anche molti spettacoli e band come il 19 luglio Joe Dibrutto, uno delle cover band più longeve; a seguire il 20 luglio sarà presente Lovesick Duo e Polazzi Team, rock’n’roll, blues e country in un mix esplosivo.

Il 21 luglio sarà la volta di King Lion & The Braves con buona musica rock’n roll e swing e la band Club J-27 che propone pop e classici del rock anni ’90. Per finire, il 22 luglio si terrà un

lunedì 16 luglio 2018/Autore: Indexfood/Numero di visualizzazioni (14)/Commenti (0)/
Tags:

Il Gruppo Selex annuncia la nomina del nuovo Presidente

Il Gruppo Selex annuncia la nomina del nuovo Presidente
IndexFood.

Alessandro Revello, 44 anni, succede a Dario Brendolan

logo Gruppo Selex

E’ avvenuta nei giorni scorsi, in occasione del Consiglio di Amministrazione, la nomina del nuovo Presidente del Gruppo Selex che succede a Dario Brendolan, al termine dei due mandati trascorsi.

Alessandro Revello, piemontese, seconda generazione della famiglia fondatrice del Gruppo Dimar, sarà alla guida di Selex per il prossimo triennio.

Votato all’unanimità, Revello, classe 1973, è il più giovane Presidente della storia di Selex.

Un segnale di rinnovo e di stima verso il Direttore Generale della Dimar Spa, Impresa che dal 1980 è fra le maggiori realtà del Gruppo Commerciale Selex.

Le prime parole, doverose quanto sincere, sono state per chi ha rappresentato con sapienza e autorevolezza il Gruppo in questi sei anni: «Un grazie innanzitutto al Presidente Brendolan che ci ha guidati in anni instabili ma di grandi soddisfazioni con maestria» ha esordito il neo Presidente, proseguendo «I risultati raggiunti sono frutto della solidità, della capacità di fare sistema e della profonda conoscenza del territorio in cui operano le singole Imprese, fattori che determineranno il successo del piano di sviluppo approvato nella recente Assemblea dei Soci, che implica un impegno continuo per ampliare l’offerta commerciale e mantenere la qualità che ci riconoscono quotidianamente i clienti».

Alessandro Revello - SelexPochi giorni fa il Gruppo ha confermato infatti che nel corso del 2018 saranno investiti 330 milioni, fra nuove aperture, format e ammodernamenti.

Un progetto che, già leggendo i dati (Nielsen) relativi alla prima parte dell’anno, si sta dimostrando efficace: +4.3%, con il mercato a +1.9%.

«Le sfide affrontate in questi anni ci hanno consentito di mantenere una posizione di primissimo piano nella distribuzione moderna italiana, continuando a crescere, ma sappiamo che abbiamo di fronte nuovi traguardi» ha dichiarato Dario Brendolan. «Con la consapevolezza di avere fatto le scelte giuste, nella giusta direzione» ha concluso Brendolan « dobbiamo continuare a migliorarci nel segno dell’innovazione e nel rispetto delle tradizioni».

Le scelte dei sei anni trascorsi hanno portato ad uno sviluppo del giro d’affari del Gruppo, costituito da solide Imprese

lunedì 16 luglio 2018/Autore: Indexfood/Numero di visualizzazioni (15)/Commenti (0)/
Tags:

D’Amico – D&D Italia rileva i marchi Robo e Dega di HDS SpA

D’Amico – D&D Italia rileva i marchi Robo e Dega di HDS SpA
IndexFood.

Acquisito l’intero capitale sociale di HDS SpA dal fondo NEM SGR

logo D’Amico

D’Amico, azienda leader nel settore delle conserve alimentari, ha acquisito l’intero capitale sociale di HDS SpA dal fondo (private equity) NEM SGR.

Dopo l’acquisizione, del 2011, dei marchi retail Logrò e Montello e dello stabilimento di produzione di Rovereto (TN), D’Amico acquisisce i marchi Robo e Dega specializzati nel canale Food Service.

Nel 2017 HDS Spa ha registrato un fatturato in euro di oltre 30mln, di cui 5 mln export. L’operazione rientra nella strategia di crescita di D’Amico per rafforzare il proprio presidio nel canale ho.re.ca.

D’Amico, fondata nel 1968 dai fratelli Francesco e Mario D’Amico, è oggi alla terza generazione ed è tra le principali aziende in Italia specializzata nella produzione di conserve alimentari per il canale Retail e Food Service, con un fatturato di 42 milioni di euro.

Presente sul mercato con i brand D’Amico, Logrò e Montello, il suo core business è rappresentato dai mercati dei Sottoli, Sottaceti, Olive, Vegetali al naturale, Salse, Creme e Pesti, Legumi e Cereali.

“Siamo molto soddisfatti per l’esito di questa operazione che ci permetterà di rafforzare e di entrare in maniera capillare nel canale distributivo food service, non soltanto in Italia ma anche all’estero” – afferma Sabato D’Amico amministratore delegato di D&D Italia.

“Il nostro settore è dinamico e siamo sempre molto attenti ad intercettare l’evoluzione dei consumi in modo da arricchire la nostra offerta”.

L’operazione è stata assistita dal team di corporate finance e M&A advisory di BPER Banca Spa, quale Financial Advisor, dallo Studio Associato Pellone per le tematiche fiscali e dallo studio legale Accinni, Cartolano e Associati per la contrattualistica.

L’acquisizione è stata supportata finanziariamente da BPER Banca SpA, Unicredit SpA e MPS SpA.

16 giugno 2018

D’Amico – D&D Italia rileva i marchi Robo e Dega di HDS SpA
IndexFood.

lunedì 16 luglio 2018/Autore: Indexfood/Numero di visualizzazioni (16)/Commenti (0)/
Tags:

Il “Premio Fiaccola 2018” alla FAI-Federazione Apicoltori Italiani

Il “Premio Fiaccola 2018” alla FAI-Federazione Apicoltori Italiani
IndexFood.

Per l’impegno a tutela dell’ape italiana

logo FAI-Federazione Apicoltori Italiani

Nel corso della ricorrenza e delle celebrazioni di San Camillo de Lellis, padre della medicina della tenerezza, l’Associazione Cattolica Onlus “Fiaccola della Carità” ha assegnato il “Premio Fiaccola 2018” alla FAI-Federazione Apicoltori Italiani con la seguente motivazione:

FAI Premio Fiaccola

“Per l’instancabile ed efficace azione di tutela dell’Ape italiana, custodita operando nel bene altrui e del Creato”.

Gli Apicoltori si onorano di condividere questo importante riconoscimento con l’Arma dei Carabinieri-Comando Unità Forestali, Alimentari e Agroambientali (prescelta quest’anno quale Ente militare) e altri Enti civili designati in questa 59a edizione della Fiaccola della Carità per particolari meriti.

Raffaele Cirone, Presidente della FAI – nel corso di un’emozionante cerimonia svoltasi a Bucchianico (CH), Città natale del Santo – ha ricevuto il premio dalle mani del Vice Presidente dell’Associazione Fiaccola, Liliana Onori e dal Padre Camilliano Sergio Palumbo, Segretario e Assistente Spirituale dell’Associazione Fiaccola della Carità.

FAI Premio Fiaccola“Assumiamo l’impegno, come Apicoltori, di donare – ha dichiarato il presidente della FAI Raffaele Cirone nel corso della cerimonia – come già fanno i Carabinieri Forestali con l’olio sacro che tiene perennemente acceso il lume votivo al Sa

lunedì 16 luglio 2018/Autore: Indexfood/Numero di visualizzazioni (14)/Commenti (0)/
Tags:

FEM a Superquark con le frontiere innovative della pescicoltura

FEM a Superquark con le frontiere innovative della pescicoltura
IndexFood.

Mercoledì 18 luglio su Rai Uno nel celebre magazine di Piero Angela spazio alle attività Fem legate al benessere, alla produttività dei pesci di allevamento e ai mangimi innovativi sostenibili

logo Fondazione Edmund Mach

Ci sono i pesci di allevamento, le loro caratteristiche nutrizionali, ma anche il Trentino ittico e le innovative attività di sperimentazione condotte dalla Fondazione Edmund Mach nel servizio di Superquark che andrà in onda mercoledì 18 luglio, su Rai Uno, a partire dalle 21.25.

superquark riprese pescicoltura a san lorenzo in Banale Nel magazine televisivo di scienza, natura e tecnologia, ideato e condotto da Piero Angela, che lo scorso anno si era occupato delle attività di ricerca della Fondazione Edmund Mach in relazione alle proprietà salutistiche di frutta e verdura, questa volta getta luce sulle caratteristiche dei pesci di allevamento, sulle loro proprietà nutrizionali, sui mangimi attuali e sugli alimenti innovativi sostenibili, come quelli che si propone di ottenere il progetto SUSHIn (SUstainable fiSH feed INnovative ingredients).

Nel campus di San Michele, presso l’impianto ittico e nei laboratori del Dipartimento alimentazione e nutrizione la giornalista e nutrizionista Elisabetta Bernardi ha intervistato il responsabile delle attività di sperimentazione e consulenza in pescicoltura, Fernando Lunelli.

Nella sua trasferta trentina la troupe ha anche visitato e ripreso una pescicoltura a San Lorenzo in Banale coinvolgendo il responsabile Marcello Leonardi.

Il servizio si inserisce all’interno della rubrica “La scienza in cucina”. A San Michele sono stati evidenziati anche gli obiettivi del progetto SuShin, finanziato dal bando Ager 2015-1017 (Fondazioni in rete per la ricerca agroalimentare, settore acquacoltura), coordinato dall’Università di Udine (prof. Emilio Tibaldi) con la collaborazione di università e Centri di ricerca Italiani di alto profilo scientifico, tra cui oltre alla Fondazione Edmund Mach

sabato 14 luglio 2018/Autore: Indexfood/Numero di visualizzazioni (14)/Commenti (0)/

Tags:
RSS
12345678910 Last